Crostata di pesche e mandorle

La crostata di pesche e mandorle è un dolce ottimo per le giornate più calde dell'estate da servire come dessert o come merenda sfiziosa. Vediamo insieme come prepararla ed alcune varianti altrettanto golose per i nostri ospiti

Crostata di pesche e mandorle
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La crostata di pesche e mandorle è un dolce molto gustoso e profumato, perfetto da servire come completamento di un pasto ma anche per una merenda decisamente sfiziosa e diversa dal solito. La crostata di pesche e mandorle si prepara farcendo una base di pasta frolla con della crema aromatizzata con le mandorle e decorando il tutto con pesche e filetti di mandorle. Il risultato è davvero golosissimo. Prepariamo, quindi, insieme la crostata di pesche e mandorle.

Ingredienti per la pasta frolla

  • 300 g di farina 00
  • 150 g di burro
  • 150 g di zucchero a velo
  • 1 bustina di vanillina
  • un pizzico di sale
  • 1 uovo

Ingredienti per la crema

  • 3 tuorli
  • 20 g di amido di mais
  • 90 g di zucchero semolato
  • 200 ml di latte
  • 200 ml di panna liquida
  • 1 bacca di vaniglia
  • 60 g di mandorle tritate

Ingredienti per decorare

  • 4 pesche fresche
  • mandorle in fettine q.b.

Crostata-di-pesche-e-mandorle-97334

Preparazione

Per iniziare la preparazione della crostata di pesche e mandorle dovete partire dalla pasta frolla e dalla crema, che dovrete poi fare riposare in frigorifero. Iniziate dalla pasta frolla mettendo all’interno di un mixer la farina ed il burro, che deve essere ben freddo e tagliato a tocchetti. Otterrete in questo modo un composto ben farinoso, che trasferirete poi sul piano di lavoro per continuare la preparazione. Aggiungete gli altri ingredienti ed impastate per bene il tutto così da ottenere una pasta ben compatta, che dovrete ridurre in una palla e coprire con della pellicola trasparente. Mettete a riposare per circa un’ora in frigorifero. Per la ricetta completa cliccate qui.

Dedicatevi adesso alla preparazione della crema. In una pentola mettete a scaldare il latte e la panna, insieme ai semi e al baccello di una bacca di vaniglia. A parte lavorate insieme i tuorli e lo zucchero così da formare una crema ed aggiungetevi l’amido di mais e le mandorle, che avrete precedentemente tritato al mixer così da ridurre in una polvere abbastanza fine. Quando il composto avrà sfiorato il bollore spegnete la fiamma ed aggiungetelo poco per volta al composto continuando ad amalgamare il tutto. Riversate il tutto all’interno del pentolino e fate addensare a fiamma media per qualche altro minuto. Una volta pronta la crema andrà messa a freddare in una ciotola coprendo con della pellicola trasparente a contatto, come si fa per la crema pasticcera di cui questa è una rivisitazione (cliccate qui per la ricetta). Mettete il tutto in frigorifero ad addensare per circa un’ora.

Quando la pasta frolla avrà riposato toglietela dal frigorifero, ammorbiditela lavorandola per qualche minuto e stendetela con il mattarello in modo da formare una pasta grande abbastanza per ricoprire una tortiera di 24 cm di diametro ed anche i suoi bordi.

Una volta trasferita sulla tortiera pigiate bene sul fondo e sui lati così da farla aderire perfettamente e bucherellatela con i rebbi di una forchetta. Adesso procedete con la cosiddetta cottura in bianco o alla cieca. Coprite la frolla con un foglio di carta da forno e adagiate sopra dei legumi secchi. Mettete la frolla a cuocere in forno preriscaldato a 180°c per circa 15 minuti così che si cuocia dorandosi.

Fatto questo togliete la pasta frolla dal forno e fatela freddare prima di aggiungervi la crema che nel frattempo si sarà rappresa in frigorifero. Livellate bene la superficie e passate alla decorazione della crostata di pesche e mandorle.

Prendete le pesche, sbucciatele e riducetele in fettine, che andrete a disporre sulla vostra crostata di pesche e mandorle a formare due cerchi. Quando avrete disposto tutte le fettine di pesche cospargete con delle fettine di mandorle e rimettete in forno per altri 30 minuti a 180°C perché le pesche si cuociano e tutti i sapori si fondino tra loro.

Una volta pronta lasciate freddare la crostata di pesche e mandorle prima di servirla ai vostri ospiti.

Crostata-di-pesche-e-mandorle-97334

Consigli e varianti

Questa torta, visto l’utilizzo delle pesche fresche, è prettamente estiva, ma se volete gustarla anche nelle altre stagioni dell’anno potete utilizzare delle pesche sciroppate, che saranno altrettanto buone e gustose. In questo caso potete anche omettere il secondo passaggio in forno.

La crostata di pesche e mandorle è un’ottima idea per le giornate calde dell’estate, ma in alternativa potete servire una cheesecake al limone, una semplice crostata di pesche o una torta Nutella e mascarpone, che piacerà ai più golosi.

Conservazione

La crostata di pesche e mandorle si conserva per un paio di giorni in frigorifero sotto una campana di vetro oppure coperta con della pellicola trasparente.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!