Taralli ‘nzogna e pepe

I taralli 'nzogna e pepe sono delle deliziose ciambelle croccanti arricchite dalla presenza delle mandorle. Ecco la ricetta per prepararle

Taralli ‘nzogna e pepe
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

I taralli ‘nzogna e pepe sono delle deliziose ciambelle intrecciate croccanti e saporite caratterizzate dall’odore di strutto e il sapore forte di pepe. Sono poi decorati con delle mandorle sulla superficie, ma ne hanno anche all’interno dell’impasto, in modo che ad ogni morso si senta piacevolmente qualche pezzetto qua e là di mandorla. 

Questa delizia partenopea, si mangia tipicamente a Napoli, non si può essere stati a Napoli senza averne mai assaggiato uno! E se non ci siete mai stati? Beh allora rimediate preparandoli in casa, vi sembrerà di camminare per i vicoli di Napoli e l’odore inebriante invaderà la vostra cucina in un attimo. 

Vediamo, quindi, insieme come prepararli.

Ingredienti

  • 100 g di farina 00
  • 1 g di zucchero
  • 8 g di lievito di birra
  • 80 g di acqua
  • 400 g di farina 00
  • 200 g di strutto
  • 150 g di mandorle
  • 100 g di acqua
  • 20 g di sale
  • 5 g di miele
  • 3 cucchiaini di pepe
  • 30 g di mandorle

Preparazione

Per preparare i taralli ‘nzogna e pepe, innanzitutto preparate il lievitino. Versate in una piccola ciotola la farina e lo zucchero insieme al lievito sciolto nell’acqua tiepida. Impastate il tutto velocemente con un cucchiaio ottenendo un composto cremoso.

Coprite la ciotolina con della pellicola da cucina e lasciate lievitare per 50 minuti

Nel frattempo tostate i 150 grammi di mandorle, mettendole in una teglia da forno a 200°C per non più di 8-10 minuti. Una volta fredde, passatele al mixer ottenendo dei pezzi grossolani (non dovete polverizzarle ma bensì farne una granella).

Riprendete il lievitino e unitelo in una ciotola agli altri ingredienti ovvero farina, acqua tiepida, sale, miele, strutto, pepe e le mandorle appena tostate. 

Impastate il tutto velocemente senza maneggiare l’impasto per troppo tempo altrimenti diventerà gommoso e poco friabile in cottura. L’impasto deve risultare morbido e allo stesso tempo compatto. 

Formate con l’impasto ottenuto delle palline da circa 60 g ciascuna. Da ogni pallina ottenete un salsicciotto. Prendete due salsicciotti alla volta e intrecciateli tra loro chiudendoli in modo circolare, ottenendo così il tarallo. Fate questo per tutti i salsicciotti. 

Sistemateli su una teglia ricoperta di carta forno. Bagnate velocemente le mandorle prima di attaccarle sui taralli (questo servirà ad evitare il distacco di esse in cottura). Coprite e lasciate lievitare in luogo caldo per circa 3 ore (non lieviteranno molto) 

Trascorso il tempo indicato spruzzate con dell’acqua i taralli e cuoceteli in forno pre riscaldato a 180°C per circa 55-60 minuti, ottenendo una bella doratura. 

In alternativa potete preparare delle paste di mandorla o dei cantucci.

Conservazione

I taralli ‘nzogna e pepe si conservano per al massimo 3-4 giorni in un contenitore ermetico.

Annarita Crescenzi

I consigli di Annarita

Prestate molta attenzione in cottura perché tendono a bruciare facilmente, devono assumere un aspetto bello dorato. Per gustarli al meglio, è bene farli intiepidire in modo che sprigionino tutto il loro aroma. Ottimi per un aperitivo o accompagnati da una bella birra fredda.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!