Pasta frolla senza glutine

Con una pasta frolla fatta in casa si possono preparare biscotti e crostate di ogni tipo, dando vita a dolcetti perfetti per tantissime occasioni. Una pasta frolla senza glutine sarà ideale anche per i celiaci e risulteranno di conseguenza davver eccellenti. Vediamo insieme come si prepara

Pasta frolla senza glutine
Difficoltà
Preparazione
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Una buona pasta frolla fatta in casa è sempre perfetta per crostate, biscotti o dolci di vario tipo. Chi è celiaco, però, non deve necessariamente rinunciare a questi piccoli peccati di gola.

Preparando una pasta frolla senza glutine potrete preparare dolci di ogni tipo che andranno bene davvero per tutti. Una crostata senza glutine o dei biscotti con la marmellata saranno perfetti per tantissime occasioni, potranno essere preparati anche con il Bimby e saranno la base per dolci di ogni tipo. Vediamo insieme come prepararla e tanti consigli utili.

Ingredienti

  • 250 g di farina di riso
  • 120 g di fecola di patate
  • 1 uovo
  • 3 tuorli
  • 120 g di burro
  • 120 g di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bacca di vaniglia

Preparazione

La prima cosa per preparare una buona pasta frolla senza glutine è mescolare insieme le farine sul piano di lavoro o all’interno di una planetaria.

Fate un buco al centro e aggiungete il burro, che deve essere ben freddo e ridotto in tocchetti. Iniziate a lavorare il tutto pizzicando con le dita così da ottenere un composto ben sabbioso. Non lavorate troppo a lungo altrimenti il burro si scioglierebbe e l’impasto diventerebbe ingestibile.

Aggiungete, quindi, l’uovo intero ed i tuorli e lo zucchero e continuate a lavorare. Aggiungete anche un pizzico di sale ed i semi di una bacca di vaniglia e continuate a lavorare per qualche altro minuto fino a quando avrete ottenuto un composto omogeneo e compatto. Quando si sarà formato un panetto compatto realizzate una palla e coprite con della pellicola trasparente. Mettete in frigorifero a riposare per circa mezz’ora.

Solo a questo punto potrete utilizzare la vostra pasta frolla per la realizzazione di crostate e biscotti di vario tipo. I tempi di cottura varieranno in base al tipo di dolce che state realizzando e soprattutto allo spessore che avrete dato alla pasta.

Pasta-frolla-per-crostata-senza-glutine

Pasta frolla senza glutine Bimby

Con il Bimby preparare questa pasta frolla sarà davvero facilissimo. Dovrete innanzitutto aggiungere la farina ed il burro all’interno del boccale e fate lavorare per 1 minuti a velocità 2.

Aggiungete, quindi, lo zucchero, le uova, i semi di una bacca di vaniglia e un pizzico di sale e continuate a lavorare per 1 minuto a velocità 2. Otterrete un composto asciutto e sabbioso che dovrete poi riunire e formare una palla. Potrete quindi avvolgere nella pellicola trasparente e far riposare in frigorifero per circa mezz’ora prima di utilizzarla per le vostre preparazioni.

Pasta frolla per crostata

Con questa preparazione otterrete una base perfetta per la realizzazione di crostate di vario tipo. Dovrete creare uno strato di circa 4 mm di spessore e foderare uno stampo. Bucherellate e aggiungete la farcitura che più preferite. Potete utilizzare delle marmellate di vario tipo, della crema pasticcera o della Nutella.

Procedete, quindi, con la decorazione con la pasta frolla rimanente e mettete in forno a cuocere.

Crostate con farina di riso

In questo caso abbiamo utilizzato una farina di riso ma potete sostituirla con altre tipologie di farine, come quella di mais o altre farine senza glutine.

Il procedimento rimarrà il medesimo ma otterrete biscotti e crostate di vario tipo, che potrete modificare in base alle esigenze ed in base ai gusti dei vostri ospiti. Una crostatina senza glutine sarà sempre perfetta per tutti, anche per i più piccoli, spesso i più refrattari a cambiare le proprie abitudini alimentari.

Conservazione della pasta frolla senza glutine

La pasta frolla si conserva per al massimo 3-4 giorni in frigorifero. Potrete, inoltre, congelarla per al massimo un mese.

Tenetela a temperatura ambiente per circa 2 ore prima di stenderla e utilizzarla per le vostre preparazioni.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Potete utilizzare la tipologia di farina che preferite. Se preferite non utilizzare il burro potete aggiungere circa 80 ml di olio alla preparazione. Tutta la preparazione rimarrà invariata ma il risultato finale sarà più leggero e renderà questa pasta perfetta anche per gli intolleranti al lattosio. Le uova, invece, per chi lo volesse, potranno essere sostituite con dello yogurt bianco.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!