Zuppa di cipolle

La zuppa di cipolle è un piatto di origine contadina, perfetto per una cena invernale leggera o per chi ama le verdure. Ecco la ricetta per prepararla

Zuppa di cipolle
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La zuppa di cipolle è un piatto della tradizione, di origine contadina e quindi molto povero ma che saprà stupirvi per il suo sapore molto intenso. Si tratta di un piatto che si continua a preparare ancora adesso e che nella tradizione culinaria francese è addirittura molto rinomato ed elegante.

Realizzarla è molto più semplice di quanto si potrebbe pensare ma il risultato davvero ottimo. Le varianti possibili sono tante, da quella classica alla francese alla variante con patate o cipolle di tropea.

Vediamo, quindi, insieme come si fa la zuppa di cipolle ed alcune alternative altrettanto interessanti.

Ingredienti

  • 600 g di cipolle
  • 30 g di farina 00
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 70 g di burro
  • 6 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 l di brodo vegetale
  • q.b di sale
  • q.b di pepe

Preparazione della zuppa

Per iniziare la preparazione della zuppa di cipolle dovete partire proprio dalle cipolle, ingrediente principale di questa ricetta. Come prima cosa dovrete sbucciarle e poi andranno ridotte in fettine molto sottili.

In una tegame ben capiente mettete a scaldare olio e burro e poi aggiungete le cipolle, facendole rosolare per una decina di minuti a fiamma molto bassa. A questo punto potete aggiungere anche lo zucchero ed infine, quando inizieranno a caramellare un po’, anche la farina, che avrete setacciato per assicurarvi che non contenga grumi.

Questo particolare è di fondamentale importanza. Qualora, infatti, rimanessero dei grumi all’interno della preparazione sarebbe difficile poi eliminarli successivamente e finireste per rovinare il risultato finale.

Aggiungete, quindi, il brodo vegetale, che deve essere caldo per non arrestare la cottura a lasciate proseguire la cottura per altri 30-40 minuti.Quando la zuppa sarà cotta aggiustate con olio, sale e pepe e versate all’interno di simpatiche terrine di terracotta per servirle ai vostri ospiti.

In alternativa potete servire una zuppa di cipolle e speck.

Zuppa di cipolle Bimby

Preparare questa zuppa calda con il Bimby sarà ancora più semplice e veloce. Dovrete innanzitutto aggiungere le cipolle in fette all’interno del boccale e far andare con il burro per 1 minuti a 100°C velocità 1 in Senso Antiorario. Aggiungete quindi gli altri ingredienti e fate cuocere a 100°C Velocità 2 senso antiorario per 12 minuti.

A questo punto non vi resta che servire, magari accompagnando con dei crostini di pane croccanti, che avrete cosparso con dell’olio e messi in forno a dorare per 5 minuti a 220°C. In questo modo darete vita ad un piatto davvero molto completo e particolare.

Crema di cipolle e patate

Un’ottima idea per arricchire questo piatto e renderlo ancora più corpo è quello di usare le patate. Queste andranno lavate, sbucciate e ridotte in tocchetti ed aggiunte in cottura insieme alle cipolle.

In questo caso dovrete prestare maggiore attenzione alla quantità di brodo vegetale da aggiungere durante la cottura, perchè con la presenza delle patate potrebbe essere necessario utilizzarne una quantità un po’ superiore rispetto a quella indicata.

Alla fine della cottura frullate il tutto con un pinipimer così da ottenere una consistenza perfettamente cremosa. Sarà un piatto caldo davvero delizioso. Ottima anche una vellutata di cipolle, altro grande classico delle serate invernali.

Conservazione

La zuppa di cipolla è ottima da consumare ben calda subito dopo averla preparata. Se ne avete l’esigenza, però si conserva per un giorno in frigorifero all’interno di un contenitore ermetico. andrà scaldata nuovamente in un tegame prima di essere servita ai vostri ospiti.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Potete accompagnare la vostra zuppa con dei crostini di pane. Non dovrete fare altro che cospargere con dell’olio delle fette di pane casareccio e poi metterli inforno con funzione grill a 200°C per farli dorare per bene e renderli croccanti. Daranno una nota di sapore in più al vostro piatto.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!