Frittata di patate

La frittata di patate è un piatto molto gustoso e facile da preparare, che può costituire un secondo piatto o un antipasto. Ecco la ricetta per prepararla ed alcuni consigli utili

Frittata di patate
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La frittata di patate è un secondo piatto rustico molto genuino ma al tempo stesso goloso e saporito.

E’ un vero e proprio classico della nostra cucina, che si prepara con delle patate cotte e poi aggiunte a delle uova sbattute. Il risultato è un piatto molto corposo, tanto da costituire un secondo piatto, ma leggero allo stesso tempo. Un vero e proprio piatto unico.

Vediamo, quindi, come preparare una perfetta frittata e tante varianti deliziose, con cipolle, al forno e con il Bimby.

Ingredienti

  • 6 uova
  • 500 g di patate
  • 100 g di parmigiano reggiano grattugiato
  • Qualche fogliolina di menta
  • Un pizzico di noce moscata
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

frittata-di-patate-32600

Come preparare la frittata di patate

Per iniziare la preparazione della frittata di patate dovete iniziare proprio dalle patate. Queste, infatti, andranno tagliate a dadini abbastanza piccoli, da circa 1 cm di spessore. Ovviamente lo spessore delle patate può variare in base ai vostri gusti, scegliendo se realizzare delle patate più o meno piccole. Attenzione, però, a non esagerare con lo spessore per non correre il rischio poi di vedere rimanere crude le vostre patate durante la cottura.

Mentre fate questo mettete sul fuoco  una pentola con abbondante acqua salata e fate sbollentare i cubetti di patate che state preparando. Quando queste saranno ad una media cottura potete scolarle e farle freddare. Non fate cuocere eccessivamente le patate dal momento che queste andranno poi nuovamente in cottura rischierebbero di essere eccessivamente cotte se in questa fase le fate cuocere ulteriormente. Fate attenzione anche a non fare rompere i vostri cubetti di patate in questa fase.

Mentre aspettate che le vostre patate si raffreddino, prendete una ciotola e andate a sbattervi le uova, aggiungendo il parmigiano, la noce moscata, qualche fogliolina di menta, sale e pepe. Amalgamate bene il tutto e solo alla fine e quando queste saranno ben tiepide andate ad aggiungere anche le patate. Continuate a mescolare in maniera tale da andare ad amalgamare il tutto. Soprattutto in questa fase fate molta attenzione a non andare a rompere le patate, che sono abbastanza fragili.

A questo punto prendete una padella con un diametro di circa 24 cm e versatevi dell’olio a scaldare. Quando l’olio sarà ben caldo  potete versare il composto ottenuto, lasciando cuocere per circa 10 minuti a fuoco medio. Quando la frittata sarà arrivata a metà cottura potete girarla, utilizzando un coperchio per aiutarvi in questa operazione. Si tratta di un’operazione molto delicata nelal quale è facile potersi scottare per cui prestate molta attenzione. Il movimento per girare la frittata deve essere sicuro e veloce così da evitare non soltanto inutili bruciature, ma anche di romperla andando poi a rovinare il risultato finale.

Fate cuocere adesso per altri 15 minuti circa e quando la superficie della vostra frittata sarà ben dorata potete toglierla dal fuoco e metterla su un piatto di portata con il quale la servirete a tavola ai vostri ospiti.

Un piatto molto semplice da preparare ma estremamente gustoso, che di certo piace ai grandi ma che solletica anche il palato dei più piccoli. Può essere servita sia calda che fredda ai vostri ospiti.

Consigli e varianti

La frittata di patate è un vero e proprio secondo piatto, ma se volete può anche costituire un antipasto molto sfizioso. In questo caso potete creare delle monoporzioni, creando tante piccole frittate di patate. In questo modo sarà molto più facile poterle servire ai vostri ospiti, soprattutto se state preparando un buffet.

Se volete rendere la vostra frittata ancora più gustosa potete decidere di friggere le patate prima di andarle ad unire all’uovo e agli altri ingredienti. In questo caso andrete a mettere un po’ di olio in una padella e farete saltare per circa 10 minuti le vostre patate. In questo modo il sapore della vostra frittata di patate sarà ancora più intenso e gustoso.

Potete, se lo desiderate, andare a sostituire la menta con il prezzemolo. Se, però, i vostri ospiti non gradissero le erbe aromatiche potete anche omettere questo ingrediente. Il risultato sarà comunque molto gustoso.

Soprattutto i bambini non amano moltissimo le erbe e tendono a scartarle per cui se sono proprio loro a dover mangiare la frittata meglio evitare di aggiungere questo ingrediente alla vostra preparazione. Il risultato sarà comunque molto buono e non ne risentirà.

Potete arricchire, se volete, il piatto aggiungendo anche dei piselli o delle carote. In questo modo andrete a creare un piatto più colorato ed ancora più saporito, che piacerà soprattutto ai più piccoli e costituisce un ottimo modo per fargli mangiare le verdure, che solitamente ei più piccoli tendono a non amare tantissimo. Il risultato è davvero molto goloso e perfetto per tantissime occasioni.

Potete preparare anche una frittata di patate Bimby. In questo modo potrete sfruttare la funzione Varoma per la cottura ed otterrete un risultato davvero perfetto.

Frittata di patate al forno

Se non volete rinunciare a questo piatto ma non volete neanche appesantirvi troppo con un piatto più calorico potete optare per la cottura al forno.

In questo caso i cubetti di patate andranno cotti in forno per circa 20 a 180°C. Una votla cotte e intiepidite le patate andranno aggiunte all’interno di una ciotola insieme agli altri ingredienti.

Il composto così ottenuto andrà versato all’interno di una tortiera di 24 cm di diametro precedentemente imburrata oppure foderata con della carta da forno. Mettete in forno a 180°c per circa 35 minuti o fino a quando la superficie sarà perfettamente dorata.

Frittata di patate e cipolle

Se volete arricchire il piatto potete aggiungere delle fette di cipolla al composto. Con un ingrediente molto semplice darete vita ad un risultato a dir poco strabiliante e molto particolare.

Il sapore della cipolla, infatti, donerà un sapore ancora più particolare al vostro piatto. Decidete se ridurre la cipolla in piccoli pezzi o se in fette, così da avvertirla maggiormente poi nel piatto finito.

Conservazione della frittata di patate

La frittata di patate si conserva perfettamente in frigorifero per un paio di giorni, se chiusa all’interno di un contenitore ermetico o se coperto con della pellicola trasparente.

Prima di essere servita ai vostri ospiti, però, sarà bene tenerla fuori dal frigorifero in maniera tale che torni alla temperatura giusta per essere consumata. Inoltre, può essere riscaldata in forno o a microonde in maniera tale da andare a servire un piatto ben caldo ed ancora più gustoso.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!