Involtini di pollo al limone

Gli involtini di pollo al limone sono un secondo piatto particolare nella sua semplicità. Il sapore fresco del limone esalta la carne di pollo e la rende ancora più gustosa. Ecco la ricetta

Involtini di pollo al limone
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Gli involtini di pollo al limone sono un ottimo secondo piatto, dal sapore fresco e facile da preparare.

Per questa preparazione, infatti, non servono grandissime abilità in cucina e neanche tanto tempo. In pochi minuti, infatti, darete vita ad un secondo piatto profumato, saporito che piacerà davvero a tutti, anche ai più piccoli che troveranno in questo modo un’alternativa alla classica fetta di carne o di pollo.

Che siano cotti al forno o in padella come in questo caso saranno sempre un’ottima idea per un secondo piatto diverso dal solito.

Vediamo, quindi, insieme come cucinare gli involtini di pollo al limone. Con semplicità farete davvero un figurone ed accontenterete anche i più esigenti.

Ingredienti

  • 400 g di petto di pollo
  • 3 spicchi di aglio
  • q.b di brodo vegetale
  • q.b di succo di limone
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • q.b di timo
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di burro
  • q.b di erba cipollina
  • 120 g di prosciutto cotto
  • 150 g di provola

Preparazione degli involtini di pollo

Per per la preparazione degli involtini di pollo al limone dovete partire proprio dal pollo, l’ingrediente basilare di questa ricetta.

Le fette di pollo, infatti, andranno battute con un apposito batticarne così da donare loro lo spessore perfetto per poter ottenere un risultato ideale. Potete partire da dei petti di pollo che andranno dapprima privati di eventuali parti di grasso ancora presenti e poi ridotti in fette.

Lo spessore delle fette di sarà fondamentale per la buona riuscita del piatto così da essere certi di avere degli involtini ben cotti alla fine della preparazione. Fate altresì attenzione a non esagerare ed a rendere quindi le fette troppo sottili tanto da strapparsi. Questo particolare è importantissimo per la buona riuscita del piatto.

Quando le vostre fette di pollo saranno pronte non vi resta che passare alla farcitura, realizzata in questo caso con del prosciutto e della provola, ma che potrete realizzare in tante varianti diverse.

Potrà essere una buona idea, ad esempio, utilizzare del pangrattato da aromatizzare in padella con del prezzemolo, dei capperi e del concentrato di pomodoro. Una variante ancora più semplice ed economica degli involtini di pollo, che potrà piacere molto.

Fatto questo chiudete gli involtini ripiegando dapprima i lati e poi l’involtino nel senso della lunghezza. Fermate gli involtini con uno stuzzicadenti così da avere inglobato perfettamente all’interno il ripieno e non vederlo riuscire in fase di cottura.

Dedicatevi quindi alla cottura ed alla realizzazione della salsa nella quale poi farete insaporire i vostri involtini. Prendete una noce di burro e fatela sciogliere in una padella antiaderente. Aggiungete, quando questo si sarà sciolto, gli involtini e fateli rosolare qualche minuto per lato così da far sbiancare perfettamente tutta la superficie.

Rimuovete gli involtini e nella stessa padella aggiungete l’aglio, che avrete precedentemente schiacciato, il brodo vegetale, il succo di limone, sale, pepe, timo ed anche la scorza di limone. Fate andare per qualche minuto ed aggiungete se lo gradite della panna o un cucchiaino di farina così da far addensare per bene il sughetto.

Amalgamate il tutto molto velocemente al fine di ottenere un risultato davvero perfetto e senza grumi. Questa piccola accortezza sarà di fondamentale importanza per non rovinare il risultato finale e vanificare il lavoro fatto fino a questo momento.

Dopo circa cinque minuti potete aggiungere gli involtini. Coprite con un coperchio e fate proseguire la cottura per qualche minuto fino a quando la crema si sarà addensata ancora di più ed avrà cosparso perfettamente gli involtini che nel frattempo avranno terminato la loro cottura. Cospargete con un trito di erba cipollina o di prezzemolo in base ai vostri gusti ed a quelli dei vostri ospiti.

Se lo desiderate potete anche realizzare il condimento, cospargere gli involtini all’interno di una pirofila e cuocere in forno a 180°C per circa 20 minuti o fino a quando gli involtini saranno dorati. Valutate se aggiungere del brodo vegetale durante la cottura affinchè gli involtini abbiano sempre la quantità giusta di liquido per cuocere.

Gli involtini di pollo al limone sono quindi pronti per essere serviti quando sono ancora ben caldi.

In alternativa potete preparare degli involtini di pollo al forno ma anche  scaloppine al limone o del pollo al latte.

Involtini di petto di pollo con zucchine

Per un ripieno a base di verdure potete utilizzare dei tocchetti di zucchine da passare in padella con uno spicchio d’aglio e dell’olio extravergine d’oliva. Una volta cotte le zucchine potranno essere adagiate sulle fette di pollo e successivamente si potrà procedere alla realizzazione degli involtini di pollo.

Il risultato sarà un piatto ancora più sfizioso e particolare, perfetto per gli amanti delle verdure o per alleggerire il carico calorico di questo piatto e renderlo ancora più leggero e perfetto anche per chi fa attenzione alle calorie ingerite nell’arco della giornata.

Con piccoli accorgimenti, infatti, si pososno rendere anche le ricette più elaborate perfette per tutta la famiglia. Modellato in base alle esigenze dei propri ospiti o della propria famiglia, infatti, ogni piatto potrà essere eccezionale e andare bene proprio per tutti.

Conservazione

Gli involtini di pollo al limone si conservano per al massimo un paio di giorni in frigorifero all’interno di un contenitore ermetico.

Prima di servirli di nuovo, però, sarà necessario scaldarli di nuovo passandoli in padella con il loro sughetto. In questo modo, infatti, torneranno ben caldi e fumanti.

Se lo desiderate potete anche scaldare gli involtini in forno tradizionale oppure passandoli per pochi secondi al microonde. In questo modo la carne tornerà morbida e tutti i sapori si fonderanno nuovamente alla perfezione così da essere certi di avere un risultato davvero perfetto.

Se non dovete servire subito il piatto potete preparare gli involtini in anticipo e tenerli in frigorifero così da cuocerli solo nel momento in cui andate a servirli a tavola ai vostri ospiti. Con questo piccolo accorgimento potrete rendere la preparazione di questo secondo piatto ancora più semplice.

I consigli di Fidelity Cucina

Potete sbizzarrirvi con la farcitura. Ad esempio potete decidere di aggiungere all'interno degli involtini di pollo un ripieno a base di pangrattato oppure potete realizzare semplicemente degli involtini ma cospargendo il pollo soltanto di erbe aromatiche. In questo caso il risultato sarà più semplice ma nonostante ciò molto saporito ed avvolgente.

Altre ricette interessanti
Commenti
Maria Colonna

02 giugno 2017 - 09:35:49

Buonissime

0
Rispondi
Mariella Di Bacco

12 marzo 2017 - 22:55:38

Li proverò al più presto

0
Rispondi
Fidelity Cucina

13 marzo 2017 - 09:05:08

Ottimo!

0