Pollo alla montanara

Il pollo alla montanara è un secondo piatto dal sapore ricco e deciso che richiama le tradizioni culinarie tipiche delle zone di montagna. Ecco la ricetta

Pollo alla montanara
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il pollo alla montanara è una pietanza dal gusto deciso, robusto e gustoso. Una ricetta che richiama le tradizioni culinarie tipiche delle zone rustiche di montagna.

Un secondo piatto di carne bianca che rilascerà gustose sinfonie di sapori, il tutto accompagnato da fette di polenta bramata alla griglia. L’intingolo profumato al cognac darà un tocco brioso al pollo, i fagioli ed i funghi doneranno al sugo una morbidezza incredibile. Una ricetta spettacolare che potrà affascinare i vostri commensali.

Vediamo come preparare questo secondo piatto.

Ingredienti

  • 4 bicchieri di fagioli
  • 1 cipolla
  • 8 di sovracosce di pollo
  • 500 g di funghi
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 2 foglie di salvia
  • 1 bicchiere di cognac
  • q.b di farina 00

Ingredienti per il brodo vegetale

  • 1 l di acqua
  • 1 dado vegetale
  • q.b di curry
  • q.b di sale
  • q.b di pepe

Preparazione

Iniziate a preparare il pollo alla montanara lavando e mettendo a riposare in acqua fredda per 12 ore i fagioli secchi borlotti.

Trascorso il tempo di posa scolateli ed risciacquateli accuratamente ponendoli sotto l’acqua corrente. Prendete una padella ampia e capiente e fateli sbollentare per mezz’ora in un litro di acqua leggermente salata. 

Pulite i funghi eliminando eventuali tracce di terra, lavateli brevemente ed affettateli con cura. Prendete la cipolla, eliminate le foglie esterne e tagliatela sottilmente a rondelle. Ponete il tutto in una pentola bassa e capiente, versate un cucchiaio di olio d’oliva e fatele imbiondire per alcuni istanti .

Preparate un veloce brodo vegetale mettendo a cuocere un litro d’acqua a cui avrete aggiunto un dado ed un pizzico di curry .

Infarinate velocemente i pezzi di pollo e fateli dorare nella padella con la cipolla. Fateli ben rosolare su entrambi i lati, prendete mezzo bicchierino di cognac e versatelo sul pollo, fate sfumare l’alcool prima di aggiungere i funghi affettati e i fagioli. Mescolate accuratamente.

Aggiungete mestoli di brodo vegetale caldo, mescolando e bagnando sovente il pollo con l’intingolo creato. Portate a cottura aggiungendo due foglie di salvia. Regolate eventualamente di sale e pepe. Servite fumante e decorate il piatto con foglie di salvia e polenta ripassata alla griglia.

In alternativa potete preparare dei petti di pollo cremosi ai funghi o dei petti di pollo al formaggio.

Conservazione

Il pollo alla montanara si conserva per al massimo un paio di giorni.

Simona Zappella

I consigli di Simona

Per questo piatto ho utilizzato funghi freschi. Qualora non li abbiate potete utilizzare funghi secchi avendo cura di farli riprendere per alcune ore, cambiando sovente l'acqua di posa ed aggiungendoli alla pietanza a metà cottura. Per accompagnare questa pietanza rustica ho usato fette di polenta ripassata alla griglia se non gradite usate pane toscano o casereccio. Ho preferito usare sovracosce di pollo in quanto le considero molto saporite.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!