Pollo alle mandorle

Il pollo alle mandorle è un secondo piatto della cucina cinese molto famoso in tutto il mondo da consumare con le famose bacchette. Ecco la ricetta per prepararlo ed alcuni suggerimenti utili

Pollo alle mandorle
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il pollo alle mandorle è un secondo piatto di origini cinesi, ma che ormai viene molto consumato in tutto il mondo. Contrariamente a quanto si possa pensare il pollo alle mandorle è molto semplice e veloce da preparare ed è un’ottima idea per una cena diversa dal solito, magari da servire con le tipiche bacchette, che renderanno questo piatto anche molto divertente da consumare.

Il pollo alle mandorle viene realizzato con della salsa alla soia e dello zenzero, che insieme alle mandorle danno un sapore alla carne davvero molto buono. Vediamo, quindi, come preparare il pollo alle mandorle con la ricetta originale cinese.

Ingredienti

  • 500 g di petto di pollo
  • 150 g di mandorle pelate
  • 1 cipolla
  • 40 g di salsa di soia
  • Olio di semi q.b.
  • Farina q.b.
  • Un pizzico di zenzero
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Pollo-alle-mandorle-63076

Preparazione

Per iniziare al preparazione del pollo alle mandorle dovete partire proprio dal pollo, ingrediente principale di questo piatto. Il pollo alle mandorle, infatti, è famoso anche per la propria forma dal momento che il piatto viene servito direttamente in bocconcini, così da essere facilmente consumabili tramite le famose bacchiettine della cucina cinese.

Il petto di pollo, quindi, andrà tagliato in bocconcini di un paio di centimetri. Attenzione alla dimensione dei bocconcini di pollo, che non devono essere troppo grandi per evitare che rimangano crudi poi in fase di cottura.

Una volta realizzati i bocconcini questi andranno passati in farina così da creare una patina su tutta la loro superficie e poi passati in padella insieme a dell’olio di semi e a della cipolla tritata molto finemente. Fate soffriggere per un paio di minuti e grattugiate poi dello zenzero sopra. Aggiustate di sale e fate proseguire la cottura per circa 20 minuti.

Soltanto un paio di minuti prima che il pollo alle mandorle sia pronto per essere tolto dal fuoco aggiungerete della salsa di soia, continuando a mescolare per bene. Aggiungete anche dell’acqua calda per ridare un minimo di sugo di cottura al vostro pollo alle mandorle per continuare la sua preparazione.

Mentre aspettate che il pollo alle mandorle termini la cottura dedicatevi alle mandorle. Queste, infatti, andranno tostate su un foglio di carta da forno in una teglia che andrete mettere in forno a 180°C per circa 10 minuti. Le mandorle, infatti, dovranno essere ben dorate e croccanti, ma fate attenzione a non bruciarle perché in quel caso darebbero un retrogusto amaro al vostro pollo alle mandorle e soprattutto non sarebbero più molto gradevoli da mangiare.

Aggiungete, quindi, le mandorle al pollo che sta terminando la cottura in padella e amalgamate per bene il tutto, continuando mescolare. A questo punto il vostro pollo alle mandorle è pronto e non vi resta che toglierlo dal fuoco ed andarlo a servire i vostri ospiti. Fate attenzione negli ultimi minuti di cottura a non aggiungere troppa acqua alla preparazione perché ricordate che il pollo alle mandorle deve essere morbido ma non troppo liquido.

Il pollo alle mandorle andrà servito ben caldo, magari spolverizzando con qualche mandorla tostata ed una spolverata di pepe.

Pollo-alle-mandorle-63076

Consigli e varianti

Lo zenzero ha un sapore molto intenso e spesso non piace proprio a tutti per cui in questo caso potete anche ometterlo, senza rischiare di danneggiare il piatto.

Il pollo alle mandorle è un secondo piatto molto particolare e dal sapore orientale, che però non tutti apprezzano, per cui in alternativa potete anche preparare del pollo al limone, delle scaloppine ai funghi, dei saltimbocca alla romana, del filetto in crosta, degli involtini alla siciliana o una semplicissima cotoletta alla milanese o un pollo arrosto. In questo modo decisamente non potrete che stupire tutti. Per accompagnare il piatto potete mantenervi sempre sulla cucina cinese e quindi optare per del riso pilaf ma potete anche accoppiare un flan di patate o delle patate duchessa, che si sposano molto bene con il sapore del piatto. In questo modo unirete la cucina più tradizionale a quella cinese.

Conservazione

Il pollo alle mandorle si conserva in frigorifero per la massimo due giorni, se chiuso all’interno di un contenitore ermetico oppure se coperto con della pellicola trasparente. Il pollo alle mandorle andrà poi passato nuovamente in padella per un paio di minuti oppure riscaldato in microonde, così da ridare morbidezza alla carne e rendere il vostro pollo molto buono da mangiare a distanza anche di diverse ore dalla preparazione.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!