Tiramisù senza caffè

Il tiramisù senza caffè è ideale per i più piccoli o per chi non consuma prodotti a base di caffeina. Vediamo come realizzarlo al meglio e in che varianti si può proporre questo golosissimo dolce

Tiramisù senza caffè
Difficoltà
Preparazione
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il tiramisù senza caffè è un’ottima variante del dolce classico in quanto non presenza caffeina ed è, quindi, perfetto anche per i più piccoli, che non possono consumare questa bevanda. Il tiramisù senza caffè, inoltre, è perfetto anche per chi non tollera questo alimento o per chi soffre di agitazione e preferisce evitare ulteriori sostanze eccitanti, come il caffè. Il tiramisù senza caffè è una variante molto golosa e facile da preparare che, seppure diversa rispetto alla ricetta tradizionale, vi consente di portare a tavola un prodotto altrettanto buono da mangiare. Vediamo, quindi, come preparare un perfetto tiramisù senza caffè.

Ingredienti

  • 2 uova
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 250 g di mascarpone
  • 250 g di latte
  • Pavesini o savoiardi q.b.
  • 100 g di cioccolato al latte
  • 50 gocce di cioccolato
  • Cacao amaro q.b

Tiramisù senza caffè

Preparazione

Per iniziare la preparazione del vostro tiramisù senza caffè è essenziale iniziare dalle uova. Prendetele e dividete i tuorli dagli albumi. Fate molta attenzione in questa fase e separate molto nettamente i due elementi, dal momento che anche qualche piccola traccia di tuorlo non vi consentirebbe di poter montare a dovere gli albumi.

Iniziate dalla preparazione della crema lavorando i tuorli con lo zucchero. Per questa operazione potete servirvi di uno sbattitore elettrico oppure di una planetaria. In questa maniera otterrete un composto ben cremoso ed omogeneo e soprattutto in meno tempo. Sbattete bene i rossi fino a quando non avrete ottenuto una crema ben densa e corposa e soprattutto quando non si avvertiranno più i granelli di zucchero durante la lavorazione. Il risultato sarà perfetto quando vi accorgerete che il colore della crema è schiarito rispetto all’inizio. A questo punto potete fermarvi.

Adesso dedicatevi agli albumi. Metteteci un pizzico di sale ed iniziate a montare a neve. Anche in questo caso uno sbattitore elettrico o una planetaria possono essere davvero importanti. Montare gli albumi a mano, infatti,non è affatto semplice e serve tanta resistenza fisica e soprattutto tanto allentamento per poterlo fare. Con uno sbattitore elettrico, invece, sarete sicuri di ottenere un risultato perfetto e soprattutto in minor tempo. Fermatevi soltanto quando i vostri albumi saranno ben montati a neve ed avranno la tipica consistenza da schiuma da barba.

Adesso che gli albumi sono montati a neve potete metterli da parte. Prendete il mascarpone ed incorporatelo alla crema con i tuorli che avete realizzato prima. Per facilitarvi in questa operazione è consigliabile utilizzare un mascarpone a temperatura ambiente, per cui se lo avete riposto in frigorifero abbiate cura di lasciarlo fuori almeno un’ora prima di iniziare la preparazione in maniera tale che abbia una consistenza cremosa e facile da lavorare.

Fate attenzione ad amalgamare bene i due composti. Mescolate fino a quando non avrete ottenuto una crema ben compatta, corposa ed omogenea. Solo a questo punto potete incorporare gli albumi montati a neve alla vostra crema per il tiramisù senza caffè. Questa è un’altra operazione estremamente importante, che richiede parecchia attenzione. Gli albumi, infatti, come tutti i composti areati e montati a neve, si smontano con molta facilità per cui quando andrete ad incorporare dovrete fare molta attenzione. Aggiungete gli albumi alla crema, e mai viceversa, un cucchiaio alla volta ed amalgamate con estrema delicatezza mescolando dal basso verso l’alto. Solo in questo modo, infatti, continuerete ad incorporare aria all’interno del vostro composto. Un movimento circolare e, soprattutto, troppo energico, non farebbe altro che fare perdere di consistenza alla vostra crema e di conseguenza poi al vostro tiramisù senza caffè.

Adesso che la crema al mascarpone è pronta potete dedicarvi all’assemblaggio del vostro tiramisù senza caffè. Prendete del latte e versatelo in un pentolino, che metterete sul fuoco a fiamma media a scaldare. Inserite il cioccolato e scioglietelo per amalgamarlo al latte. Quando il cioccolato si sarà completamente disciolto togliete tutto dal fuoco e lasciate raffreddare.

Prendete i pavesini o i savoiardi, a seconda dei vostri gusti o di quelli dei vostri ospiti, ed inzuppateli nel latte al cioccolato. Scegliete voi in che maniera procedere a questo punto. Potete inzuppare i pavesini o i savoiardi uno per volta e poi disporli nella terrina, dove andrete a presentare il vostro tiramisù senza caffè, oppure potete disporre prima tutti i pavesini nella terrina e solo dopo versare il latte al cioccolato con l’aiuto di un cucchiaio. Decidete in base a quanto volete che il sapore del latte al cioccolato sia forte nel vostro tiramisù senza caffè.

Quando avrete disposto il primo strato di biscotti potete coprire tutto con la crema al mascarpone, che avete realizzato prima. Procedete poi con un altro strato di biscotti e successivamente con un ultimo strato di crema al mascarpone. Fate molta attenzione in questo passaggio perché ne va dell’aspetto del vostro tiramisù senza caffè. È, infatti, molto importante livellare per bene la superficie del vostro tiramisù senza caffè, in maniera tale da portare a tavola non soltanto un dolce dal sapore ottimo ma anche bello da vedere, per stupire i vostri ospiti. Aiutatevi in questa operazione con il dorso di un cucchiaio oppure con una spatola, per lisciare tutto alla perfezione.

Quando la superficie del vostro tiramisù senza caffè sarà pronta potete procedere con il cacao e spolverizzare tutto con il cacao amaro. Aggiungete anche delle scaglie di cioccolato se volete aggiungere una nota croccante al vostro tiramisù senza caffè.

Il vostro tiramisù senza caffè a questo punto è pronto, ma non può ancora essere servito perché va fatto riposare per almeno tre ore in frigorifero. Alcuni preferiscono consumare il tiramisù senza caffè dopo parecchie ore in frigo perché tutti gli ingredienti siano ben amalgamati tra loro, mentre altri preferiscono consumarlo subito. Decidete, quindi, in base ai vostri gusti, ma soprattutto in base a quelli dei vostri ospiti, che andranno poi a consumare il tiramisù senza caffè che avete appena realizzato.

Consigli e Varianti

Il tiramisù senza caffè è una valida alternativa, ma non è la sola. Per gli amanti della frutta, ad esempio, potete optare per una variante al limone, una alle fragole, una all’ananas o ancora una alla frutta decidendo voi in base ai gusti dei vostri ospiti che frutta utilizzare. Sono un’ottima idea anche la variante all’arancia o quella al limoncello, soprattutto in estate. I più golosi apprezzeranno in particolare una variante alla nutella o una torta tiramisù, che vi permetterà di sbizzarrirvi con le forme specialmente per occasioni particolari, per le quali potete anche usare della simpatica pasta di zucchero colorata per decorare. I più attenti alla linea, invece, apprezzeranno sicuramente la variante allo yogurt o quella alla ricotta, che hanno un minor quantitativo di calorie. Per gli intolleranti alle uova potete servire una variante senza uova del dolce classico, che potete poi usare come base per altre preparazioni.

Potete anche scegliere di servire il vostro tiramisù senza caffè in piccole coppe, in maniera tale da servire il dolce in maniera più veloce e comoda.

Conservazione

Il tiramisù senza caffè si conserva perfettamente in frigorifero per un paio di giorni, se coperto con della pellicola trasparente o della carta alluminio oppure se chiusa in un contenitore ermetico. Si può anche congelare e si conserva per un mese circa. In questo caso, però, dovrete avere cura di uscire dal freezer il tiramisù senza caffè in tempo perché ritrovi la morbidezza di quando lo avete preparato.

Tiramisù senza caffè

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!